Giochiamoci il Jolly: Blog di Fioly Bocca

  • Nostalgia e un vecchio baule

    On: 9 Ottobre 2014
    In: la mia vita e io
    Views: 7112
     Like
    obra di vallarsa (TN)

     

    Ci sono luoghi dove è più facile avere nostalgia.
    Io che sono una professionista del settore lo so bene. Io che prima o poi, una laurea ad honorem me la daranno, in nostalgia.
    Ci sono posti in cui la vena melanconica pulsa come una ferita nuova; e sono i posti in cui, se scavi un po’, trovi le tue radici. Possono essere quelle nebulose dell’infanzia o quelle surreali di adolescenza e prima giovinezza. Oppure, come capita a me tra i monti del Trentino, tutto questo e molto altro ancora.

     

    In quelle strade ogni pietra ha un nome, ogni sasso nasconde la traccia di una lacrima caduta in disparte, un sorriso lasciato in bilico tra l’erba e le violaciocche. Un pensiero custodito come un seme nella terra; tu hai scordato di averlo fatto, quel pensiero, tanti anni fa, ma adesso un bel girasole selvatico ti ricorda che lo avevi lasciato lì.

    (altro…)

    Share
    Read More
  • Dell’invidia del pancione

    On: 17 Gennaio 2014
    In: scienza&fantascienza, sproloqui
    Views: 4221
     Like
    incinta

     

    Son fatta strana. Ogni volta che sento di un’amica incinta provo un senso di commozione misto a invidia buona.
    Con tutto che dei due parti che ho avuto uno è stato un incubo (ed era quello riuscito meglio) e il post parto, di conseguenza, non è stato proprio una passegiata di salute.
    Eppure mi piaceva così tanto indossare quel pancione, pure così ingombrante, alla fine, accentratore al punto di attirare tutti gli sguardi e dirottare ogni discussione su di sé e sulle sue promesse. Faticoso da farmi arrivare a sera senza fiato né energie che mi permettessero qualcosa in più che prendere la mira e abbandonarmi sul letto, fino a farmi inglobare dal materasso.

     

    Share
    Read More
  • Lasciamoci ispirare #10 – C’è una foto dove son stata

    On: 11 Dicembre 2013
    In: sproloqui
    Views: 933
     Like
    foto di parecchi anni faC’è una foto dove son stata.
    La tenevi sul mobile in camera e aveva un sguardo
    in bianco e nero
    e senza rimpianti.
     
    Share
    Read More
  • Non posso morire senza (o del disturbo da personalità multipla)

    On: 15 Ottobre 2013
    In: sproloqui
    Views: 5029
     Like

    donna che guarda l'orizzonte (Turchia)Quante cose vorrei fare della mia vita, capiterà a tutti?
    Ci sono giorni che ho quella carica dentro che mi affama di ogni cosa. In quei momenti mi pare impossibile il pensiero di dover morire senza aver imparato a ballare la sivigliana, a suonare l’oboe, a far danzare il diabolo davanti a un gruppo di turisti curiosi su una spiaggia di Goa.
    Vorrei imparare a fare foto come un artista bohemienne dà vita alle sue tele sbirciando la Senna dalla Rive Gauche. Foto che trasformino il reale in quello che ci vedo io.
    Vorrei imparare una ventina  di lingue per chiacchierare con un pastore del Mali mentre il tramonto divora la terra di arancione.

    (altro…)

    Share
    Read More
  • L’arcano (e Sehnsucht)

    On: 26 Agosto 2013
    In: sproloqui, viaggi
    Views: 3702
     Like
    fontana e haikuVoglia o bisogno di partire, andare, cambiare.
    Ma anche trattenere, conservare.
    Ora so qual o il mio problema: non cerco la via di fuga, ma l’ubiquità.
    Share
    Read More
  • I piccoli dolori delle mamme (che lavorano)

    On: 3 Maggio 2013
    In: la mia vita e io
    Views: 5529
     Like

    bimbo sul balconeQualche mattina fa è successo di nuovo: all’alba, dopo che è suonata la sveglia e in due minuti mi sono preparata per sgusciare fuori di casa, mentre i tre uomini dormivano ognuno nel proprio letto  tutti e tre nel lettone, il più piccino del gruppo mi ha vista scivolare via dalla stanza, e si è messo a urlare disperato Mamma Mam-ma.

    Share
    Read More
  • Confessioni di una madre snaturata

    On: 23 Novembre 2012
    In: sproloqui
    Views: 3647
     Like

    Chi, tra i genitori alla lettura, non hai mai ripensato con nostalgia alla vita prima dei figli alzi la mano. O scagli una pietra, a scelta. (Basta anche un sassetto).

    Perché io invece ci penso, e anche spesso. Penso a come era tutto incredibilmente facile, anche quando sul momento non sembrava. Ero libera di: andare e venire come mi pareva, mangiare ciò che volevo senza pensare di dover allattare, vestirmi come mi saltava in testa senza scegliere un abito comodo per estrarre una tetta all’occorrenza, bere un bicchiere di vino in più senza obbligo di stare vigile e all’erta per un altro (o più d’uno) essere umano, quasi completamente in balia della tua attenzione.

    (altro…)

    Share
    Read More
  • Tony Pagoda ha ragione

    On: 7 Ottobre 2012
    In: ospiti
    Views: 1765
     Like

    “Carissimo, tra me e il mondo c’è una patina di equivoci”

    Ho sempre pensato che trovare un BEL libro è un gran regalo che si fa a se stessi, oltre che una considerevole botta di culo.
    Intendo uno di quelli che leggi tutto bello concentrato, anche quando stai in piedi in tram all’ora di punta e con l’autista che pare uscito, ubriaco, da un incontro motivazionale di piloti rellisti. Lo stesso stai lì, assorbito e fagocitato dal tuo mondo di carta e parole, in totale balia dell’autore, a leggere e rileggere una stessa frase perché ti pare una roba intelligente di quelle che vorresti tanto aver pensato tu.

    (altro…)

    Share
    Read More
Share
UA-31736997-1