Giochiamoci il Jolly: Blog di Fioly Bocca

  • Operatori di call center: tipi psicologici

    On: 22 gennaio 2015
    In: scienza&fantascienza
    Views: 735
     Like
    gabiano, ALVivere in campagna e isolati è bello (per chi piace) ma, come tutto, ha il rovescio della medaglia.
    Una delle controindicazioni è la difficoltà di mantenere una costante (basterebbe anche qualcosa in più che occasionale) connessione internet e telefonica. Insomma, a volte sei proprio tagliato fuori, soprattutto in inverno dopo piogge abbondanti o -il cielo non voglia- una nevicata. I guasti si sprecano e siccome la densità di popolazione è superata da quella degli equini, le varie compagnie telefoniche delle mie accorate proteste se ne strafott non si curano granché.
    Per questo ho un filo diretto (ma non privilegiato) con gli addetti al call center e ho potuto, in anni di fedeli frequentazioni, tratteggiare alcuni tipi psicologici dominanti.

     

    Il timido. Non parla, sussurra. Sperando che a voce bassa le informazioni si disperadano nell’etere prima di suscitare la rabbia profonda del cliente frustrato.

     

    L’intimista. Per impietosirti e stemperare il nervosismo dopo l’ottava chiamata, di tanto in tanto, butta lì alcune vicende di vita vissuta. Anche a me è capitato, signora, dopo la nevicata di due inverni fa sono stata senza connessione per giorni, e pure senza luce. E avevo pure il gatto malato, si figuri.
    Mi figuro, mi figuro.

    (altro…)

    Share
    Read More
  • Bollettino medico e del cuore

    On: 23 aprile 2014
    In: la mia vita e io
    Views: 1903
     Like
    bimbo in campagna

    Ricovero ospedaliero per:  safenectomia (addio vena varicosa)

     

    Prognosi: 1 mese, contrattato con il chirurgo a 3 settimane

     

    Prescrizione medica: stare sdraiata o camminare. No seduta, no ferma in piedi, no alzare pesi.

     

    Quello che mi sono immaginata: luunghe giornate solitarie passate alternando

    1. lettura/scrittura mollemente adagiata sul divano, portatile accucciato fedele al mio fianco, libri tutti intorno
    2. lunghe passeggiate tranquille nella mia campagna, salutata dalla natura che si sveglia (un po’ Biancaneve nel bosco, per dire, con trillo di uccellini e scoiattoli che fanno il girotondo, evidentemente ubriachi).

     

    Quello che è stato nella realtà: dopo il giorno numero 1 di ritorno dall’ospedale, per le successive due settimane, bambini a casa dall’asilo: uno o tutti e due. Causa tosse e bronchite acuta, accompagnata da laringospasmo notturno. Risultato: mamma con cardiopalma, oltre che zoppa.
    Share
    Read More
  • Le mie ultime due settimane: svenata. In ogni senso

    On: 2 aprile 2014
    In: la mia vita e io
    Views: 2116
     Like
    aria di primaveraDiciamo pure che queste ultime non sono state le due settimane più fortunate dell’anno.
    A cominciare da un tranquillo pomeriggio di inizio primavera, quando mi arriva una email di Amazon che mi avvisa che non è possibile pagare il mio ordine. Nulla di grave – i libri da leggere non mi mancano, anche se una guerra atomica dovesse relegarmi nel bunker: posso aspettare.
    Se non fosse che controllando gli ultimi movimenti della PostePay scopro che i casi sono due: o negli ultimi giorni sono stata posseduta dall’anima di uno scommettitore incallito, tornato dall’aldilà per sfidare la sorte con Sisal e Matchpoint, o la carta è stata clonata.
    Share
    Read More
  • Un appello antistress

    On: 13 dicembre 2013
    In: sproloqui
    Views: 678
     Like
    keep calm and breathe deepOggi vorrei parlare (e nel dirlo mi sento tanto maestrina in cattedra) di tutte quelle persone che ti vogliono a ogni costo scaricare sugli altri le loro nevrosi, sotto forma di attacchi più o meno diretti e più o meno manifesti.
    Avete presente quando da bambino vai dal vicino di armadietto, all’asilo, e gli dici Non ti faccio più amico, ma senza una vera ragione, solo perché la mamma non ti ha comprato le figu? Ecco. Ci sono persone che non hanno superato quella fase lì. Ma non potendo usarte la celebre frase, pur di renderti nervoso almeno al pari loro, ne inventano di molto più improbabili.
    Share
    Read More
  • Attàccati… all’ironia!

    On: 5 dicembre 2013
    In: sproloqui
    Views: 1571
     Like
    giorni noHai presente quei giorni che ti svegli al malefico trillo della spaccasogni (quella con le lancette che vanno a mille e tutte le volte che la senti vorresti dirle Addio e scagliarla contro la finestra del vicino), dicevo ti svegli incazzato e ti sembra che sia mezz’ora che ti sei addormentato e infatti è mezz’ora perché alle cinque circa tuo figlio ti ha svegliato con il ventimillessimo rantolo catarroso? Ecco.

     

    Share
    Read More
  • Toto Fuerteventura (così comincia l’avventura)

    On: 7 ottobre 2013
    In: la mia vita e io
    Views: 1276
     Like
    ciao ciao noi si vaNelle ultime due settimane, sul piatto della bilancia si sono stati: da una parte malanni miei e dei bimbi, dall’altro il viaggio a Fuerteventura.
    Da una parte: preoccupazione di ricadute varie che nessuno di noi si è fatto mancare, in un coro alternato di tosse, starnuti e sibili polmonari. Dall’altra: la voglia e il bisogno di staccare la spina, acchiappando in corsa il volo (prenotato, con cieco ottimismo, a gennaio).
    Da una parte l’attesa del verdetto della pediatra, dall’altra il richiamo di spiagge bianche e tuffi nell’oceano (e no in questo acquario d’umidità in questa parte di mondo).
    Share
    Read More
  • Goccine per la tosse Fioly

    On: 4 ottobre 2013
    In: la mia vita e io
    Views: 1556
     Like
    goccine per la tosse FiolySiccome ho passato l’ultimo mese della mia vita a prendermi molto sul serio e con gravità sconcertante, vorrei fare un rapido sunto, con più leggerezza, dell’estate che ormai ha detto Ciao e si è eclissata, sventolando la manina.
    In breve: arrivate le agognate vacanze, ho cominciato a sentirmi vagamente influenzata e fiacca il giorno numero due di assenza dall’ufficio. La settimana numero due, ha portato febbre fissa tra i 39 e 40 gradi. I nove giorni successivi li ho trascorsi, anziché al mare come previsto, con tanto di alloggio già pagato, nel ridente nosocomio chivassese,  reparto medicina generale.

    Share
    Read More
  • Metti due pescetti nell’acquario

    On: 19 aprile 2013
    In: viaggi
    Views: 2501
     Like
    scorcio di Genova, porto
    Una domenica al mese: con Federico abbiamo deciso di concederci almeno questo, visto che lui il fine settimana lavora. Una domenica al mese da passare insieme, noi due e i bambini. Non è molto, ma è un buon inizio – mi ha assicurato il mio trainer di bicchieremezzopienismo.
    Così la nostra giornata d’aria di novembre marzo l’abbiamo trascorsa a Genova, all’acquario.
    Share
    Read More
  • Guerre virali

    On: 4 novembre 2012
    In: scienza&fantascienza
    Views: 11779
     Like
    topo di peluche

    Esistono almeno 200 virus responsabili del raffreddore e, di conseguenza, tutte le volte che un bambino ha il raffreddore diventa immune a quel particolare tipo di virus, ma NON a tutti gli altri: ho appena letto questa frase e mi sono venuti i brividi. 

    (altro…)

    Share
    Read More
  • Come è andato il rientro?

    On: 20 settembre 2012
    In: la mia vita e io
    Views: 1221
     Like

    finestrinoDomanda ricorrente dell’ultimo periodo: come è andato il rientro in ufficio?
    Risposta altrettanto ricorrente, indicando un paio di occhiaie diversamente sfumate fino sopra le guance: Non si vede?
    No in realtà poi a pensarci bene mi sorprendo sempre a rispondere che è andata molto meglio di come me l’ero immaginato (a parte la sveglia antelucana, quella proprio non mi va giù, che vi devo dire).

    (altro…)

    Share
    Read More
Share
UA-31736997-1