Giochiamoci il Jolly: Blog di Fioly Bocca

  • Lezioni di viaggio #3 – Del gusto, della gentilezza e della lentezza

    On: 23 marzo 2015
    In: foto, viaggi
    Views: 1301
     2
    essaouira, marocco

     

    Viaggio in Marocco, altre tre cose.  Le ultime.
    7 Come in ogni viaggio, abbiano fatto alcune interessanti scoperte culinarie. Per esempio,  una sorta di grissini dolci a Demnate.  Ho adorato, a Marrakech,  il succo di avocado, che fatto a quel modo non avevo mai assaggiato prima.
    I bambini si sono appassionati al grande classico marocchino: il tè alla menta.

    Per saperne di più

    Share
    Read More
  • Lezioni di viaggio #1 – Due buoni compagni di viaggio non dovrebbero lasciarsi mai (cit.)

    On: 23 febbraio 2015
    In: foto, viaggi
    Views: 2322
     Like
    laguna di oualida, marocco

     

    Ho quasi 40 anni e pochissime certezze. Ma di una cosa sono sicura: ci sono periodi della vita in cui si impara di più, più in fretta. Molto spesso, questi momenti particolari coincidono con un viaggio, con il fatto di chiudere la valigia e uscire, anche per poco, dalla propria zona comfort.
    E anche le due settimane in Marocco mi hanno insegnato -o mi hanno aiutata a ripassare – un po’ di cose.
    Qui le prime tre.

    (altro…)

    Share
    Read More
  • L’alba a Demnate

    On: 16 febbraio 2015
    In: viaggi
    Views: 1223
     Like
    demnate, marocco

    Svegliarsi e attraversare una città straniera a ridosso dell’alba è comunque e sempre un’emozione.
    E sta tutta lì, in quel primo caffè consumato in piedi contro il bancone, mentre fuori il cielo comincia a schiarire a est, oltre le mura ocra e centenarie della kasbah.

     

    Dalla piazza di spandono grida, arrotate da folate di vento caldo, insieme a odore di frutta, insieme a odore di brace, insieme a odore di mimosa. Fiorita e piena in novembre.
    Uomini si radunano con lunghi bastoni, in attesa del furgone che li carichi per andare a lavoro, a battere gli ulivi. Per la strada s’affacciano donne con la tunica e il velo, sfrecciano taxi come auto della polizia. In alto, enormi nidi di cicogne accovacciati sulle cime dei minareti. Nessuno straniero in giro, né quel mattino né i giorni a venire: solo gente del posto disabituata alle mode d’oltremare.

    (altro…)

    Share
    Read More
  • Lettera ai miei figli su un viaggio in Marocco

    On: 9 dicembre 2014
    In: lettera, viaggi
    Views: 4118
     Like
    essaouira

     

    Succedono viaggi in cui capitano molte cose. Che ti rubino il telefono, di stare una settimana (beatamente) off line, di prendere tre multe.
    Che ti accompagnino a fare una ricarica come se ti fossi persa nel bosco, che ti offrano ospitalità.
    Succede di vedere una luce bambina (l’infanzia della luce) dalla terrazza in cui fai colazione. Capita di trovare un caldo secco e ventoso in una città enigmatica di mezza montagna, e sull’Oceano un tempo di sole e piogge, veloce come fosse Copenaghen.
    Di fare un pezzo di viaggio insieme a tua sorella, che era un bel po’ che non si calcava insieme lo stesso pezzetto di mondo, ed è bello.

     

    E di spiare vicoli e stupirti di come certi angoli di mondo siano esattamente, come te li aspettavi. Uomini a dorso d’asino impigliati in qualche ragnatela che intesse il tempo per fregare il calendario e la sua presuntuosa progressione numerica. Donne avvolte in veli che sputano fuori a malapena gli occhi, ma occhi che lasciano una scia di colla quando si muovono.
    E bambini così spettinati e belli che ti viene voglia di passargli le dita tra i capelli, per una carezza piccola. Poi li senti ridere – è una cascata di vetri rotti- e capisci che così sono belli: stupiti. E spettinati.

     

    Share
    Read More
  • Istanti rubati a #novembre (con Instagram)

    On: 4 dicembre 2014
    In: foto, la mia vita e io, viaggi
    Views: 1204
     Like
    autunno

     

    Un novembre generoso, questo. Di colori, suggestioni, gite e perfino di pioggia. Di questa se ne sarbbe fatto volentieri a meno, però ecco, non si può avere tutto, dicono.

    (altro…)

    Share
    Read More
  • Destinazione Marrakech

    On: 13 novembre 2014
    In: viaggi
    Views: 977
     Like
    marocco

     

    I luoghi sono come le persone: al momento giusto ti chiamano, e si fanno trovare.
    Certo, sei tu che scegli la meta, cerchi il volo o disegni il percorso, analizzi variabili – prezzi, clima, difficoltà. Ma c’è una parte di magia imponderabile, che viene prima della scelta o del caso, che ti porta sopra una certa terra, dentro una certa luce.

     

    A volte scopri, a volte ritorni. Nella maggior parte dei casi, entrambe le cose.
    Fare un viaggio, per me, è aprire una mappa e guardare un disegno astratto che si traduce in istanti, profumi nell’aria, sapore d’un cibo, ruvidezza di un tessuto, imprevedibilità di uno sguardo.
    Un sistema intricato di segni si trasforma in strada, fatta prima di immagini dentro la testa, dopo di sassi sotto le scarpe.

     

    C’è sempre un momento, se ci vado in aereo, che la traccia diventa reale: è quando la città si disegna sotto il finestrino, e intravedo i profili confusi dei quartieri, le traiettorie oblique delle strade. E’ lì che mi sembra di sfiorare l’essenza del viaggio, di carezzare con lo sguardo -in quel momento esatto- la meraviglia stupefatta di ogni nuova partenza.
    Quando tutto è possibile.

    (altro…)

    Share
    Read More
  • Ognuno ha le ricchezze che merita

    On: 3 luglio 2013
    In: t'immagini
    Views: 1380
     Like
    deserto marocchino
    Share
    Read More
  • La magia che cos’è

    On: 13 marzo 2013
    In: t'immagini
    Views: 1533
     Like
    cucina marocchina
    Share
    Read More
  • Liberiamo una ricetta: Bat Bot (pane berbero)

    On: 31 gennaio 2013
    In: ospiti
    Views: 8229
     Like
    ricetta pane berberoNo, no, non avete sbagliato blog, sto davvero pubblicando un post che parla di cibo.
    Per me è una cosa insolita, soprattutto perché si tratta di una ricetta sperimentata da me, impastata e infornata con le mie manine.
    Forse i più si chiederanno perché, io che a stento riesco ad approntare con arte un uovo sodo, mi sia lanciata nell’esecuzione del pane berbero.

    Probabilemente la risposta più azzeccata l’ha data una mia amica: dal momento che (quasi) nessuno sa esattamente come dovrebbe essere questo tipo di pane, nessuno potrà rimproverarti di aver sbagliato qualcosa.
    Share
    Read More
  • Specchio riflesso

    On: 30 gennaio 2013
    In: t'immagini
    Views: 1181
     Like
    foto allo specchio, marocco
    Share
    Read More
UA-31736997-1