Giochiamoci il Jolly: Blog di Fioly Bocca

  • Amore di padre

    On: 19 Marzo 2018
    In: lettera
    Views: 1005
     Like

    mare

    L’amore di padre è un abbraccio travestito da solletico.

    È una bicicletta smontata nel bagagliaio della macchina, per portarla in ferie.
    Amore di padre è un viaggio di chilometri nel caldo d’agosto, con l’auto stracarica. E poi tornare solo, poche ore dopo – l’auto vuota, la musica alta e il finestrino giù.
    Amore di padre sono le macchinine fatte correre, le pile per far funzionare i giochi, i palloni gonfiati a fiato, i cerotti sulle sbucciature, i graffi da disinfettare. Tutti i giocattoli da aggiustare, le sorpresine kinder da montare, castelli di sabbia da costruire, le partite a dama, l’altalena da spingere, la bicicletta senza rotelle. Le gite della domenica con la radiolina per ascoltare le partite.
    Amore di padre è chiamare i bambini quando sono al mare e rimproverarli per la tristezza della sera -non fare così che ci vediamo presto. Poi chiudere la telefonata con il cuore un po’ più stretto.

    Amore di padre sono le occhiate che non hanno bisogno di parole, i dispetti fatti per tenersi i figli addosso.
    Una madre stringe, un padre stropiccia. E in quello stropicciare ci sono le carezze e le parole che si sanno senza dirle.

    Share
    Read More
  • A mio padre

    On: 3 Giugno 2013
    In: lettera
    Views: 6897
     Like
    mio padre e mio figlioL’uomo della mia vita numero uno mi ama da prima che nascessi. Mi ha curata dentro la sua testa prima che avessi un corpo e un volto, come fa un bravo giardiniere con un fiore prezioso.
    Forse per questo ha scelto per me un nome che fa pensare a un fiore.
    L’uomo della mia vita è lì da sempre, con la sua barba folta e le braccia nodose. Con i suoi pensieri veloci e la battuta pronta, il senso di giustizia sempre acceso e l’istinto alla lotta.
    Braccia da operaio, mani da falegname e cuore rivoluzionario.
    Mani che hanno aggiustato biciclette e bambole, costruito mobili, curato ginocchia sbucciate e tolto spine, spianato ostacoli, assemblato presepi a natale, asciugato lacrime, sfogliato libri, fabbricato giocattoli.

    Share
    Read More
  • Pupi e papi

    On: 26 Aprile 2012
    In: la mia vita e io
    Views: 2096
     Like

    altalenaQuando i papà si avvicinano ai propri pargoli per cambiare loro il pannolino, pur con tutta la buna volontà, riescono a vivere l’impresa come fosse un compito degno di un atleta olimpionico con basi da ingegnere aeronautico e qualche abilità presa in prestito da Houdini. Del resto, qualche dote del celebre mago di sicuro ce l’hanno: riescono sempre a far scomparire i pannolini al momento del bisogno (ma solo alla propria vista, perché i pacchi Pampers&affini sono al posto di sempre), a imbalsamare il piccolo come fosse pronto per essere spedito in un altro continente e a usare la maionese anziché la Pasta di Fissan.

    (altro…)

    Share
    Read More
Share
UA-31736997-1