Giochiamoci il Jolly: Blog di Fioly Bocca

  • Instanti rubati a #dicembre2017 (guardare nelle pieghe delle cose)

    On: 18 Gennaio 2018
    In: istanti rubati, la mia vita e io
    Views: 1040
     Like
    dicembre 2017

    Dicembre alimenta i suoi misteri e si struscia come un gatto contro il vetro della finestra, per farsi aprire.
    Si infila con le sue poche ore di luce sotto le palpebre che tieni abbassate dentro un mattino pigro e ti spinge a considerare anche quel che non vorresti: risultati, obiettivi centrati e no, promesse disattese e no.
    Sotto le luci sfavillanti dell’albero, davanti alla pubblicità di spumante e panettone, di fronte alla notizia dell’ennesimo morto di freddo, tra le file dei supermercati assiepati di offerte, davanti alle finestre male illuminate di chi non ha acceso candele, ti costringe a grattare oltre la superficie, a riconsiderare.

    Inevitabilmente guida il tuo sguardo ai posti vuoti, quando il tavolo è imbandito per le feste.
    Vuoti per i nostri occhi, solo per i nostri occhi.

    Questo dicembre ho provato ad ascoltare dicembre e il suo buio di cova e proverò a farlo ancora: è tra i propositi per il nuovo anno.
    Cogliere la solitudine nel fracasso del convivio, e il suo contrario.
    Guardare nelle pieghe delle pieghe delle cose.
    Setacciare i sogni della notte.
    Raccogliere le briciole nella mano, alla fine della festa.
    Frugare l’invisibile.

    Come scrive Severino Cesari: Prendetevi cura di voi stessi, e di quelli a cui volete bene.
    E magari anche degli altri.
    Non c’è davvero altro, credete.

    Questo mi dico per il nuovo anno: scava, affaticati, spaventati, sporcati, fai nere le unghie, cerca. Scendi in profondità, al piede, alla radice, dove la terra è umida, dove il lavorio degli insetti è infaticabile, nel regno misterioso dei muschi e delle muffe, di quel che non si vede e non si dice, di quel che potrebbe essere, e forse.

    Osserva, racconta. I rami si spiegheranno verso l’alto, muovendo le foglie al vento come bandiere – saranno più verdi, vedrai, più vive.
    Tu fruga, fruga l’invisibile.

    dicembre 2017dicembre 2017dicembre 2017dicembre 2017
    Share
    Read More
  • Punto elenco per il 2016

    On: 4 Gennaio 2016
    In: la mia vita e io, sproloqui
    Views: 1237
     Like
    punto elenco
    • non ti muovere verso il traguardo: stai fermo lì e vedilo arrivare cambiando lo sguardo
    • non dividere con gli altri quello che hai, molto meglio dividere il buono di quello che sei
    • fai coriandoli delle certezze, nutri il dubbio offrendogli i tuoi pensieri scalzi e zero sicurezze
    • spera di perderti e inciampare prima di arrivare in cima alla scalata : il viaggio che va liscio di bonaccia non insegna come fare quando c’è la mareggiata
    • non rispettare a priori la misura, stai sopra o sotto e sempre fuori inquadratura
    • non fare niente per fare cambiare opinione, cura il tuo punto di vista senza la boria della condivisione
    • fai che la voce del verbo navigare serva non solo per il browser ma soprattutto a star per mare
    • alimenta il pensiero divergente, non prendere parte alle dispute inutili, pur disprezzando certe opinioni, rispetta le gente
    • guarda le cose da sotto in su che a star troppo in alto prima o poi si va giù
    • tratta da uomo ogni piccino e aiuta ogni uomo a trovare il bambino.
    Share
    Read More
Share
UA-31736997-1