Giochiamoci il Jolly: Blog di Fioly Bocca

  • 12 modi + 1 per favorire la creatività

    On: 22 Settembre 2014
    In: scienza&fantascienza
    Views: 6925
     Like
    creativitàPoche cose, per me, sono salvifiche quanto la creatività.
    Creare è la misura dell’essere umani, un’attitudine che ci eleva e rende la mente più libera e rilassata. E’ una forma di meditazione, alle volte una preghiera. E’ imparare a sentirsi, a cercare dentro e allo stesso tempo a guardarci intorno.
    Insomma, per me, la salvezza.
    Si può creare in mille modi diversi, quello che mi è più congeniale è la scrittura, ma vanno bene anche i lavoretti coi bambini.
    Fatto sta che alle volte la vena creativa si ostruisce e il flusso pare bloccato. Come fare per liberarci dei grumi e riprendere a fluire?
    Ecco qualche suggerimento.

     

    1) Ascoltare una bella musica. Magari ballarci su. In genere aiuta parecchio. (Io mentre scrivo sto ascoltando una raccolta di Lucio Dalla). Oppure, per i più romantici, qui è possibile lasciarsi ispirare dal rumore della pioggia: http://www.rainymood.com/

    (altro…)

    Share
    Read More
  • Volta la carta. E trovi me

    On: 15 Gennaio 2013
    In: Senza categoria
    Views: 7765
     Like

    agendaLa vita di ognuno è fatta di piccoli miracoli di molto sottovalutati. Uno di questi è la carta. La carta piena di parole. La carta che custodisce i pensieri, che li colleziona, è una piccola magia che non fa scalpore perché ci siamo abituati da sempre. I libri, per esempio, sono molto più che un oggetto. I libri sono giardini segreti e lussureggianti. Sono percorsi nascosti tra bellissime piante di baobab e alberi incantati.

    (altro…)

    Share
    Read More
  • Quando la terra trema, il cuore di più

    On: 3 Giugno 2012
    In: sproloqui
    Views: 1726
     Like

    Chi mi conosce lo sa, non sono mai riuscita a schiacciare nemmeno un insetto (zanzare a parte, la categoria non me ne voglia). Anche perché da piccola mi capitava spesso di fantasticare sulle più –apparentemente- insulse bestiole. Sulle colonie di formiche, per esempio. Mi immaginavo questi gruppi industriosi e indaffarati venire sconvolti ogni volta da una mossa umana o di qualche animale appena più grande. Me le vedevo disperate e affrante, con il loro lavoro distrutto, incapaci di comprendere cosa stesse accadendo. Me le immaginavo correre a destra e sinistra, sconvolte dalla catastrofe, causata magari dal nostro semplice passaggio con una bicicletta.

    (altro…)

    Share
    Read More
Share
UA-31736997-1