Giochiamoci il Jolly: Blog di Fioly Bocca

Quelli tra campagna e paese

On: 26 Luglio 2013
In: la mia vita e io
Views: 6789
 Like
we11Ebbene sì, nel week end (lungo) scorso mi sono sentita molto country girl. Armata di salopette di jeans e repellente anti zanzara mi sono tuffata in tre giorni di solleone (finalmente!) e di allegro zampettio nei prati.

Nella giornata di sabato ho affrontato ben due festicciole di compleanno di amichetti di Lemuele. Siamo partiti lui e io, inerpicandoci per stradine di collina, godendoci panorami dolcissimi e affidandoci ai santi protettori dei dispersi. Ci siamo destreggiati tra squadre di bambini in festa, distese di dolci e candeline da spegnre.
**ehm sì, il bambino che a luglio si presenta a un compleanno con un regalo incartato in carta natalizia è proprio Lemuele. Avevate dubbi?
bimbo a una festa di compleanno
Una giornata, poi, è stata dedicata ai giochi estivi 2013 del Pom Granin.
Bella la sfilata quasi carnevalesca di cavalieri e cavalli. Eliandro e Lemuele sono troppo piccoli per apprezzare: molto meglio affacendarsi intorno agli attrezzi del fantino.
bimbi che giocano bimbi che giocano bimbi che giocano
bimbi che giocano

zoccolo di cavalloPer l’occasione, sono venuti a trovarmi colleghi e amici di Torino: il modo in cui sono stati selvaggiamente sfigurati da famelici pappataci – nonostante dosi industriali di Autan e similari – ma ha ricordato che campagnoli non ci si improvvisa (e io ci sto ancora lavorando).
Il giorno preferito dai due discoli, invece, è stato lunedì, con festa del paese e giostre. Per me, ‘na fatica: appena arrivati, Lemuele ha fatto fermare la giostra perché voleva salire prima che si arrestasse, ed è stato rovinosamente trascinato per un paio di metri prima che riuscissi ad agguantarlo al volo e liberarlo. Invece Eliandro ha lanciato via, durante la corsa, il suo biglietto, costringendo il ragazzetto preposto alla raccolta a una caccia al tesoro improvvisata.
Nel frattempo, io ho messo su un sorriso ebete e ho cercato di mimetizzarmi tra i duenni. 
Mi sono poi consolata coi manicaretti del mio misericordioso babbo e un aperitivo con amiche baby-munite, altrettanto provate dal dì-di-festa.

E dopo tutte ‘ste fatiche, siamo pronti a sperimentare panorami verticali: oggi si parte per Folgaria, e se tanto mi dà tanto, non ci sarà da annoiarsi.

Se volete, io continuo a giocare qui.

Il jolly è: zaino in spalla e scarpinare
bimbo sulle giostre bimbi sulle giostre

Share
Tags: , , , , , ,

6 Responses to Quelli tra campagna e paese

  1. gab ha detto:

    sareste i nostri compagni d’avventura ideali, ahah! Buone vacanze!

  2. Danila ha detto:

    difficilissimo annoiarsi, con una mamma così country!
    buona vacanza e buon relax 😉

  3. verdeacqua ha detto:

    che belle queste foto! comunque per la cronaca anch’io ieri ho incartato un regalo con carta natalizia!! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share
UA-31736997-1