Giochiamoci il Jolly: Blog di Fioly Bocca

Storia di un libro che ha attraversato il mare del Nord

On: 25 Gennaio 2016
In: il progetto, la mia vita e io, ovunque tu sarai, viaggi
Views: 2911
 Like
piken fra piemonteMi piacerebbe visitare la Norvegia. Non sono mai stata nei paesi Scandinavi e da un pezzo mi dico che dovrei.
Però da oggi un pezzetto di me sta là, tra Oslo, i laghi pattinabili, scintillanti fiordi e distese di latifoglie. Quel pezzetto è Ovunque tu sarai, che per l’occasione diventa Piken fra Piemonte, ovvero La ragazza del Piemonte. Per noi è un titolo buffo, sì, ma evidentemente da quelle parti sarà sembrata una roba piuttosto esotica.
Altra cosa buffa è la copertina: chi l’ha vista e mi conosce mi ha chiesto se la ragazza di spalle sono io. In effetti no, ma ci somiglio parecchio. Una copertina su misura, proprio.

 

Ecco, oggi  un po’ di emozione c’è: è la prima volta che qualcosa che ho scritto viene pubblicato oltre i confini nazionali. Beh, a ben vedere è la seconda volta che qualcosa che ho scritto viene pubblicato. Un bel po’ di emozione, a dirla tutta, perché c’è della magia in te che resti e le tue parole che vanno, che sarebbe anche bene fare cambio o andare insieme, a un certo punto, ma adesso è bello così.

È evidente da allora che i libri fanno mescola con la vita, firmano gemellaggi d’occasione. Si versano nell’imbuto degli occhi e si disperdono nell’ambiente di ognuno. (Erri de Luca)

Io le ho preparato valige, alla creatura, spero di averci messo quel che serve. Le ho fatto qualche raccomandazione spolverando il frontespizio, l’ho incoraggiata arieggiando le pagine, una pacca sul dorso e via, ora tocca a lei. Mi divertirò a immaginare una donna chiara di pelle e capelli davanti alla sua casetta rossa, a strapiombo sugli scogli, sulle ginocchia le pagine che ho scritto mesi fa, nel chiuso della mia stanzetta vista Monferrato o su qualche treno per Torino.

Un po’ di emozione c’è, ma con un innegabile vantaggio, rispetto ai giorni della pubblicazione per Giunti: se qualche critico norvegese stroncherà il mio scritto, io comunque non ci capirò una virgola.

 

Se qualcuno invece conosce la lingua (ma anche no), può sbirciare  qui .

 

Il Jolly è: grazie all’editore Tiden Norsk Forlag e agli impareggiabili Walkabout Literary Agency.
E poi… God Tur, Piken fra Piemonte! (Google suggerisce che si dica così)
pikenfrapiemonte
Share
Tags: , , , , , , , , ,

4 Responses to Storia di un libro che ha attraversato il mare del Nord

  1. Anna ha detto:

    Abito in Norvegia da un po’, dopo aver vissuto a Torino. Mi ha fatto molto piacere scoprire il tuo romanzo, che ho preso subito. Qui va molto di moda questo tipo di copertine “con donne, per donne”, e intitolarli “Piken fra…” (“La ragazza di/del”) 😉
    Saluti da Bergen!

    • Fioly ha detto:

      Ciao Anna, ma che bello! Sono contenta che vi siate incontrati, tu e il libro 🙂
      Grazie per averlo preso: mi racconterai che ne pensi quando lo avrai letto?
      Un abbraccio fino a Bergen!

  2. mammamari ha detto:

    Strafelice!!!
    Questa nuova copertina è splendida e per un attimo mi aveva fatto immaginare un tuo nuovo libro che aspetto con trepidazione 😊
    Ti abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share
UA-31736997-1