Giochiamoci il Jolly: Blog di Fioly Bocca

  • Lasciamoci ispirare #4 – Il mio cuore di albume e merlot

    On: 28 Ottobre 2013
    In: ospiti, sproloqui
    Views: 1937
     Like
    bbodo_taccuino con la copertina di stoffa_Certe notti vorrei fare cose così grandi che non mi ci stanno nella fantasia. Rotolano fuori e scavalcano i limiti, e il mio cuore è un uovo imbottito di albume e merlot.

     

    Share
    Read More
  • L’apparenza inganna

    On: 2 Maggio 2013
    In: t'immagini
    Views: 2696
     Like
    acquisti in turchia
    Share
    Read More
  • Istanbul e le notti in terrazza al canto del Muezzin

    On: 15 Marzo 2013
    In: viaggi
    Views: 8835
     Like
    panorama di IstanbulIstanbul, agosto 2008. In viaggio: io, mia sorella, due amici di infanzia.
    Sono stati dieci giorni buttati lì quasi per caso, una manciata di coriandoli sparsi su un anno difficile, di cambiamenti.
    Ci siamo portati dietro, tutti e quattro, un qualche tormento sentimentale al guinzaglio (ma lungo): chi una donna in fuga, chi una storia che svapora  ma ancora graffia come un gatto arrabbiato, chi l’ultimo capitolo di un libro che non si vuole chiudere, chi un nuovo amore, fragile come un bocciolo di stella alpina.
    Share
    Read More
  • Gli elementi dei miei viaggi (post visionario)

    On: 9 Settembre 2012
    In: viaggi
    Views: 3576
     Like

    deserto marocchinoTERRA – Marocco
    Chilometri di terra. Dopo chilometri di terra. Dopo chilometri di terra.
    Terra declinata in sabbia, in fango, in melma, in case, in argilla, in sassi.
    Terra declinata in terra.
    Riarsa dal sole e raggrinzita come la pelle di un vecchio contadino, come le mani legnose di un artigiano di mille anni.
    Terra che non ha nome in questo luogo di nessuno che non trova posto in nessuna mappa, che si stende al confine del nulla nel deserto marocchino.
    Solo di tanto in tanto, un miraggio di cammelli all’orizzonte, poi una macchia di colore: terra declinata in ceramica. Colorata come un carnevale. Fatta dalle mani sagge di artigiani che, sicuro, sono qui da sempre.
    È bella questa fetta di mondo. Fatta di terra da calpestare a piedi nudi.

    (altro…)

    Share
    Read More
Share
UA-31736997-1