Giochiamoci il Jolly: Blog di Fioly Bocca

  • Operatori di call center: tipi psicologici

    On: 22 Gennaio 2015
    In: scienza&fantascienza
    Views: 1811
     Like
    gabiano, ALVivere in campagna e isolati è bello (per chi piace) ma, come tutto, ha il rovescio della medaglia.
    Una delle controindicazioni è la difficoltà di mantenere una costante (basterebbe anche qualcosa in più che occasionale) connessione internet e telefonica. Insomma, a volte sei proprio tagliato fuori, soprattutto in inverno dopo piogge abbondanti o -il cielo non voglia- una nevicata. I guasti si sprecano e siccome la densità di popolazione è superata da quella degli equini, le varie compagnie telefoniche delle mie accorate proteste se ne strafott non si curano granché.
    Per questo ho un filo diretto (ma non privilegiato) con gli addetti al call center e ho potuto, in anni di fedeli frequentazioni, tratteggiare alcuni tipi psicologici dominanti.

     

    Il timido. Non parla, sussurra. Sperando che a voce bassa le informazioni si disperadano nell’etere prima di suscitare la rabbia profonda del cliente frustrato.

     

    L’intimista. Per impietosirti e stemperare il nervosismo dopo l’ottava chiamata, di tanto in tanto, butta lì alcune vicende di vita vissuta. Anche a me è capitato, signora, dopo la nevicata di due inverni fa sono stata senza connessione per giorni, e pure senza luce. E avevo pure il gatto malato, si figuri.
    Mi figuro, mi figuro.

    (altro…)

    Share
    Read More
Share
UA-31736997-1