Giochiamoci il Jolly: Blog di Fioly Bocca

  • Lasciamoci ispirare #2 – Falso d’autore

    On: 6 Ottobre 2013
    In: ospiti, sproloqui
    Views: 8061
     Like
    uomo nella nebbiaCosì eri tu.
    Mi facevi sedere scomoda per terra contro il muro e mi disegnavi con la pelle bianca e il viso ovale –  tu Amedeo Modigliani, io Beatrice Hastings.

     

    Così facevi.
    Mi portavi due giorni a Paris col treno di notte a mangiare dolcetti e bere Pastis. Mi franavi sul collo per navigarmi i nei sulle spalle, noi due accovacciati e segreti sul palmo della Rive Gauche.
    Share
    Read More
  • Lasciamoci ispirare #1 – Sono partita di notte

    On: 29 Settembre 2013
    In: ospiti, sproloqui
    Views: 1864
     Like
    fondi di caffè*Una bella iniziativa va premiata, e quella di Zelda was a writer non può lasciarmi indifferente. È un progetto di scrittura creativa. Ogni settimana lei propone alcuni materiali di ispirazione e chi vuole si lascia ispirare e lancia a briglia sciolta la fantasia. Le istruzioni qui.
    Il mio timido contributo qui sotto.

    Share
    Read More
  • Fulvio Agostini incontra la Storia

    On: 17 Luglio 2013
    In: il progetto
    Views: 2620
     Like

    fulvioL’estate incalza, la storia pure.
    Mi si scioglie tra le dita appiccicose di ghiacciolo all’anice, mi tiene compagnia la notte, insieme ai cori di rane e cicale.
    Ne lascio qualche briciola qui, per voi che mi regalate la vostra attenzione.

    Tutto comincia da Fulvio Agostini.
    Fulvio Agostini, il padre di Arun, originario di Trento, era un giovane inquieto e curioso, due occhi mobili da furetto indiscreto e il sogno in tasca di cambiare il mondo. Vivi, due biglie chiare e brillanti, quegli occhi lo hanno trascinato dappertutto. Sempre con quel fiuto di giornalista in erba, a seguire ogni sentore di fervore e cambiamento.

    (altro…)

    Share
    Read More
  • Briciole di Pollicino

    On: 14 Giugno 2013
    In: la mia vita e io
    Views: 10259
     Like
    bambini a cavalloAll’inizio della stagione avevo fatto qualche promessa a me stessa: alcune viaggiano sulla buona strada, altre si sono dimostrate un po’ azzardate. Se dovessi darmi un voto, diciamo che il 6 politico (almeno) non me lo leva nessuno.
    Share
    Read More
  • Un racconto e un dolore. Storie che si intrecciano

    On: 24 Maggio 2013
    In: il progetto, ospiti
    Views: 5605
     Like
    "Fai bei sogni" sul cruscotto
    L’intuizione ci rivela di continuo chi siamo. Ma restiamo insensibili alla voce degli dei, coprendola con il ticchettio dei pensieri e il frastuono delle emozioni. Preferiamo ignorarla, la verità. Per non soffrire. Per non guarire, perché altrimenti diventeremmo quello che abbiamo paura di essere. Completamente vivi. 

    Credo non sia facile scrivere una bella autobiografia, e nemmeno trasformarla in romanzo. Massimo Gramellini con “Fai bei sogni” ci è riuscito perfettamente.
    Parla con la delicatezza, l’ironia disincantata di un bambino. Con un mal dissimulato e prepotente dolore che corrompe dall’interno.

    Chi è stato abbandonato si considera assaggiato e sputato come una caramella cattiva. Colpevole di qualcosa d’indefinito.Così mi sentivo io. Non avevo saputo trattenerla.

    Non ho capito subito che il giornalista avesse riportato in modo così fedele il proprio vissuto e quando mi sono resa conto che quella era esattamente la sua storia, mi ha molto colpita, per diversi motivi.

    Share
    Read More
  • Vi presento Alice

    On: 22 Maggio 2013
    In: il progetto
    Views: 5044
     Like
    stelle marineDicevo, qualche settimana fa, del mio folle progetto-sogno-ardita fantasia: scrivere una storia, qualcosa che somigli a un romanzo. Che gli somigli almeno un po’, non dico tanto: nel colore dei caratteri, nella piega delle parole, nell’oscillare leggero delle pagine. Cose così. Che dite di dare un’occhiata a questo frammento minuscolo di storia?
    Share
    Read More
  • 10 promesse di primavera più 1

    On: 8 Aprile 2013
    In: la mia vita e io, ospiti
    Views: 8862
     Like
    le nostre promesse di primaveraI buoni propositi non guastano mai, nemmeno quando ti pare poco credibile anche solo trovare il tempo per poterli formulare. Ma senza stilare liste da depennare a obiettivo raggiunto o, con maggior frequenza, da appallottolare e usare per accendere la stufa a tempo scaduto, non posso affrontare la nuova stagione. Poi ho già detto che mi piacciono i punti elenco, no?
    Share
    Read More
Share
UA-31736997-1