Giochiamoci il Jolly: Blog di Fioly Bocca

  • Un anno per dare

    On: 31 Dicembre 2014
    In: la mia vita e io, sproloqui
    Views: 1723
     Like
    un anno per dare

     

    Del tanto che ho vorrei dare qualcosa.
    Vorrei che il desiderio per il nuovo anno, per una volta, fosse un’offerta.
    Sarebbe bello lo facessimo in tanti. Regalare un’ora di ascolto a qualcuno che abbia voglia di parlare.
    Un giorno di lavoro a un progetto da cui non guadagneremo nulla, per il gusto di regalo.
    Dare la mano a qualcuno che ancora non ce l’ha tesa.

    Vorrei regalare a un vecchio la risata di mio figlio, a mio figlio la saggezza rugosa di un vecchio.

    Se tornasse a questo mondo mia nonna, le farei ingrandire quella foto in bianco e nero di quando aveva vent’anni e tutti i capelli nerissimi e generosi.
    Se tornasse a questo mondo mia nonno, vorrei riportarlo al bosco dove andava bambino a giocare, a piedi nudi e sogni scalzi e interi.
    Peccato, averci pensato solo adesso.

    (altro…)

    Share
    Read More
  • Sogni in barattolo

    On: 6 Gennaio 2014
    In: scienza&fantascienza
    Views: 2955
     Like
    sogni in barattoloEh niente.
    La compilazione di liste di intenti, desideri e buoni propositi mi tenta più del cioccolatino dopo il caffè. Allora inutile tentare di opporre resistenza, ecco quello che mi auguro /propongo per il 2014.
    Share
    Read More
  • Quello che vi auguro per il Duemilaetredici

    On: 31 Dicembre 2012
    In: lettera
    Views: 2505
     Like
    strada nel boscoL’immortalità dei 20 anni.
    Un calendario dell’avvento perenne: ogni giorno una sorpresa, una cosa anche piccola che strappi il sorriso.
    Il coraggio folle di buttare tutti gli alibi nel cesso e tirare lo sciacquone.
    Share
    Read More
  • Bloggare ma perché (riflessioni circolari di una postatrice compulsiva)

    On: 15 Dicembre 2012
    In: sproloqui
    Views: 6939
     Like

    chermo del pcMi son distratta un attimo e il 2012 sta agli sgoccioli. Ultimi sospiri di questi 365 giorni volati via come un sasso che rotola giù da un colle e più scende e più prende velocità. Ecco, così è stato. È cominciato lento, con un secondo pupo nuovo di pacca che l’ho portato a casa il giorno prima di capodanno ed era tanto piccolo che a ripensarci ora mi sembra che avrei potuto tenerlo in una mano. Così è cominciato il nuovo anno e la mia vita di bi mamma. (altro…)

    Share
    Read More
Share
UA-31736997-1