Giochiamoci il Jolly: Blog di Fioly Bocca

Lezioni di viaggio #2 – Uno stile di vita alternativo e lo stupore dei bambini

On: 9 marzo 2015
In: foto, viaggi
Views: 3268
 Like
dintorni di essaouira, marocco

 

4 Uno dei luoghi che proprio mi affascina del Marocco, e della fetta di mondo che ho visto, sono i villaggi berberi.
Abbiamo visitato quelli che si abbarbicano nelle valli in torno a Demnate. Li abbiamo attraversati in auto fiutando la direzione perché i segnali sono pochi e quasi incomprensibili; siamo andati avanti e avanti, fino a quando non abbiamo trovato la strada interrotta per lavori. In quei due giorni mi è sembrato di essere sospesa in un luogo fuori dal tempo.
Mi dà una strana sensazone pensare a quanti modi diversi ci sono di vivere. Come tra queste case di terra che si confondono con il paesaggio, che devi forzare l’occhio per metterle a fuoco in lontananza. Dove la gente vive senza agi, spostandosi a dorso di mulo. Dove le persone che incroci per strada, vecchi, adulti e bambini, non ti negano uno sguardo e un sorriso.

dintorni di Demnate, Marocco
dintorni di Demnate, Marocco
dintorni di Demnate, Marocco
dintorni di Demnate, Marocco
dintorni di Demnate, Marocco
dintorni di Demnate, Marocco
dintorni di Demnate, Marocco
dintorni di Demnate, Marocco
dintorni di Demnate, Marocco
dintorni di Demnate, Marocco

 

5 Se ce ne fosse bisogno, mi sono ricordata perché amo così tanto viaggiare: possono essere mille le difficoltà – un bambino che vomita e ti fa spaventare, un telefono rubato, una carta da cui non riesci più a prelevare- ma il risveglio in una città mai vista ripaga di tutto.
Quando ti svegli e hai quella voglia lì, precisa: di vivere un giorno che sarà più semplice ricordare, in mezzo ai tanti simili che s’affastellano nella memoria.
Ritmi, colori e usanze nuovi sono un balsamo per un cuore sopraffatto dalla routine.

 

essaouira, marocco
essaouira, marocco
essaouira, marocco
essaouira, marocco
essaouira, marocco
essaouira, marocco
essaouira, marocco
essaouira, marocco
essaouira, marocco
essaouira, marocco
essaouira, marocco
essaouira, marocco
essaouira, marocco
essaouira, marocco
essaouira, marocco

 

6 I bambini hanno un senso dello stupore che sorprende. Ho mostrato a Eliandro e Lemuele i serpenti e le scimmie al giunzaglio in piazza Jama el Fna, i cammelli e gli asini che si incontrano lungo la strada. Loro erano senz’altro curiosi, ma senza particolari slanci. Forse perché a certi animali non ci si poteva avvicinare e gli asini sono troppo simili ai cavalli che vivono con noi.
Ma i loro occhi si sono spalancati quando hanno visto le donne vestite di veli e gli uomini inginocchiati in direzione della Mecca (Mamma, ma a che gioco stanno giocando?)
Però la meraviglia più grande è stata una tartaruga incontrata per strada. Ci siamo fermati e loro l’hanno spostata fuori dall’asfalto per evitare che venisse investita. L’hanno carezza e vezzeggiata a lungo, come fosse la cosa più bella di sempre.
Un viaggio coi bambini è un viaggio dentro il viaggio.

 

essaouira, marocco
dintorni di essaouira, marocco
dintorni di essaouira, marocco
dintorni di essaouira, marocco

 

Share
Tags:

7 Responses to Lezioni di viaggio #2 – Uno stile di vita alternativo e lo stupore dei bambini

  1. sandra ha detto:

    Bellissime foto, andai in Marocco tantissimi anni fa, non ci andavano in molti, ricordi di colori e profumi molto intensi, indelebili.

  2. cinzia ha detto:

    grazie Fioly per le parole, le immagini, i colori e lo stupore dei bimbi…

  3. Drusilla ha detto:

    hai proprio ragione, un viaggio con i bambini è un viaggio dentro al viaggio!
    Le tue foto sono semplicemente meravigliose, complimenti!

  4. […] Un po’ di cose che questo viaggio mi ha insegnato: 1. Due buoni compagni di viaggio non dovrebbero lasciarsi mai (cit.) 2. Uno stile di vita alternativo e lo stupore dei bambini […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share
UA-31736997-1