Giochiamoci il Jolly: Blog di Fioly Bocca

Lezioni sull’isola #3 – Dalla luna a un’altra vita

On: 3 Marzo 2014
In: viaggi
Views: 2141
 Like
fuerteventuraCi sono altre cose che Fuerteventura mi ha sussurrato durante il viaggio.
Una è una certezza che ho rispolverato:

 

7) Scopri un posto che ti faccia sentire sulla luna.  Sul punto più alto e panoramico dell’isola, era bello osservare le strade che si intrecciavano e si incrociavano ai nostri piedi. Deserto e terra bruciata a perdita d’occhio sotto. Nuvole rapide in movimento sopra. Perdere lo sguardo e restare sospesi, a immaginarsi formiche sulla crosta secolare del mondo.
fuerteventurafuerteventura
8) Ai bambini viaggiare insegna. Quanto agli adulti. Certo è necessario fare in modo che le cose siano fatte su misura per loro, ma non troppo o non del tutto. Non sono tra le mamme che, quando sono bebè munite si piazzano nella baby piscina o nel baby luna park del resort e ci rimangono piantate fino alla ripartenza. No. Sono una di quelle mamme che comunque viaggiano, per quanto è possibile. Che tornano a casa più stanche di quando sono partite, ma non sono state ferme un giorno.
Certo, non posso trascinarmeli dietro nel viaggio zaino in spalla in Nepal che sogno da un pezzo. Ma ci sono delle vie di mezzo, delle mediazioni tra egoismo genitoriale allo stato puro e totale abbandono di ogni velleità di viaggiatore.
Durante la vacanza a Fuerteventura non ci siamo fermati mai. Abbiamo scelto per dormire una zona in cui non mancassero i servizi per i nani, e con la macchina presa in affitto esploravamo ogni giorno un angolo nuovo.
I piccoli si sono divertiti e i grandi pure. Inoltre, sarà che me la voglio raccontare, secondo me sono migliorati durante la trasferta: gli ultimi giorni, al dodicesimo richiamo ci davano retta.
Scherzi a parte: se speri di crescere persone curiose e flessibili, trattale come tali fin dalla più tenera età.

 

fuerteventura
fuerteventura
fuerteventura
fuerteventura
fuerteventura
fuerteventura
fuerteventura

 

9) Trova un posto dove sei stato in un’altra vita. Mi è successo (dopo l’India) sulla minuscola Isla de Lobos. Ho percorso in lungo e in largo i 13 chilometri di perimetro, mi sono arrampicata in punta al vulcano. E ogni passo mi regalava respiri lunghi, buone vibrazioni e impressioni di scenari già indagati.

Il jolly è: annotare, conservare. Possibilmente, ritornare.

fuerteventura

Share
Tags: , , , , ,

6 Responses to Lezioni sull’isola #3 – Dalla luna a un’altra vita

  1. ipadmama ha detto:

    la penso esattamente come te….
    anche noi appena possiamo viaggiamo…

  2. profpalmy ha detto:

    Approfitto di un giorno di vacanza per girare tra i blog preferiti… che belle riflessioni le tue, e che fotografie! Si prende proprio una boccata d’ossigeno. Quella dell’imparare viaggiando è una delle mie idee chiave che ho messo anche nel Piano dell’Offerta formativa della scuola che dirigo e che ho voluto fosse la prima regola del regolamento dei viaggi che consegniamo ai genitori e e ai ragazzi che partono per i viaggi di istruzione!

  3. Francesca ha detto:

    Viaggiare è un dono e per i bambini è la conoscenza.
    Ho letto una volta un libro di Tiaziano Terzani dove si diceva che la cosa più importante che i genitori possono fare per i loro figli è “seminare ricordi” e i viaggi sono e saranno sempre bellissimi ricordi per i tuoi bimbi.
    Ti abbraccio
    Francesca

    • Fioly ha detto:

      mi è venuto un brivido perché Terzani è uno dei giornalisti/scrittori/uomini che più mi incute meraviglia.
      grazie per questa citazione bellissima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share
UA-31736997-1