Giochiamoci il Jolly: Blog di Fioly Bocca

Versione Coppia vs. Versione Family

On: 3 Febbraio 2014
In: la mia vita e io, viaggi
Views: 2410
 Like
versione family

 

L’anno scorso ho regalato a Federico tre giorni in Valsesia, noi due soli. È stato un gran bel week and, rilassante al punto giusto. Ma visto che devo aver pronunciato più di una volta la fatidica frase Peccato, però, non aver portato i bambini, Federico quest’anno ha contraccambiato con tre giorni a Cervinia, pacchetto all inclusive. Ovvero: io, te e i due tornado.
Ho così potuto prendere nota delle differenze.

Versione Coppia: pista da sci all day long (o almeno per tutto il tempo che il nostro fisico provato dalla genitorialità ce lo permetteva).
Versione Family: kid zone. Un’area baby di giochi gonfiabili con pista da bob, a inseguire giovani infanti delle nevi, che scivolano in ogni dove, lamentandosi e frignando più o meno all’unisono per l’impossibilità di mantenere la posizione verticale per più di 4′ e 8” netti (cronometrato).

Versione Coppia: cenette romantiche bagnate da considerevoli dosi di alcolici con frequentazione in tutto relax di locali dove ascoltare musica e brindare ripetutamente. Il tutto intervallato da molteplici telefonate ai nonni che con voce provata ci rendicontano l’esatto stato di pappa-nanna-cacca dei pupi.
Versione Family: pasti intervallati da: Bimbo A che s’addormenta repentinamente rovinando il capo nel piatto fumante di polenta taragna.  Bimbo B che si tuffa a peso morto nella  pozzanghera esattamemte davanti alla porta del ristorante, da spogliare e cambiare appena entrato, tra due sedie di epoca vittoriana,  di fianco al servizio di cristalli di Boemia, levandogli financo le mutande, completamente da strizzare. Coalizione di Bimbo A, Bimbo B e Papà che rovescia addosso alla mamma un bicchiere appena riempito di vino rosso, trasformando l’abitino di lana (fortunatamente viola) in una specie di spugna al Barbera.
Bimbi A e B che urlano, solo loro in un ristorante ultrashic (perché a Cervinia esiste solo la categoria extra lusso) tra tavolate di ricche coppie russe e francesi più silenziose e discrete di una delegazione di diplomatici. I soli due bambini piccoli come i nostri mangiano in silenzio davanti ognuno al proprio i-pad che propone una selezione di cartoni animati in inglese con sottotitoli tedeschi (sicuramente suggerita da qualche tata Lucia sovietica).
Loro masticano a bocca chiusa, i nostri stanno per tuffarsi nell’acquario di pesci tropicali. 
Il tutto intervallato da telefonate ai nonni, liberi per qualche giorno dalla cura dei nani, che si informano dello stato di salute gli amati nipoti. In sottofondo, echi di maracaibo, pepeperepepé, trombette e risate degli amici del bar.

 

Versione Coppia: spostarsi a piedi, in scioltezza per il paese, fermandosi dove ci va, quando ci va. In mano una birra, in tasca il portafogli.
Versione Family : spostarsi trainando un bob con bimbo a rimorchio, facendolo raschiare sull’asfalto quando la neve finisce. L’altro in braccio perché C’è iaccio, (sc)ivolo.
Totale elementi da gestire: due nani infagottati come Omini Michelin e agili come zavorre, una slitta, la valigia dei cambi, la serie infinita di guanti-sciarpe-berretti.
Dopo cinque-passi-cinque, uno ha le mani ghiacciate, uno pipí, uno cacca, uno Mamma a(cq)ua, uno sonno, l’altro è scappato ed è là disteso sotto otto centimetri di neve.
Sono solo due, lo so, ma sembrano molti di più. 

 

Versione Coppia: seratine romantiche in un albergo strafigo, alloggiati in mansarda dotata di sauna e idromassaggio.
Versione Family: appartamento molto carino che dopo cinque minuti diventa un mix tra un accampamento nomadi e la giungla di Mowgli, ma molto, molto più impraticabile .
Il bello è che la padrona di casa ci ha lasciato un numero infinito di dvd. Facciamo l’errore di leggere, tra i titoli, Spiderman. Impossibile guardare un fotogramma di qualunque altra cosa per tutta la vacanza.

 

Il jolly è: se durante un week and romantico ti mancano i tuoi figli NON dirlo ad alta voce.

 

***però il mattino Bimbo A e Bimbo B spalancano gli occhi sulla finestra che s’affaccia sulle montagne. E fanno quegli occhi, sì quegli occhi lì. Quelli che li guardi e capisci un’altra volta che t’hanno fregata per la vita.

versione family

Share
Tags: , , , , , , , , , ,
Previous post:
Next Post:

12 Responses to Versione Coppia vs. Versione Family

  1. mamma avvocato ha detto:

    Arrivo qui dal cocco della blogger di Ma la notte no! e che dire? Non ho provato il weekend sulla neve solo noi due coppia però le mezze giornate a sciare noi due e quelle family sì e concordo sulle differenze!!!

  2. Squitty ha detto:

    Vado controcorrente: io e mio marito ci siamo fatti belle vacanze e bei viaggi prima della nascita di nostro figlio, ma non mi sfiora neppure l’idea di concedermi una vacanza a due. Anche me la regalassero, non ci andrei. Che vacanza sarebbe?

  3. Lucia Malanotteno ha detto:

    Dici che c’erano differenze???!!! Noi la versione coppia ancora mai provata ma io un paio di single mode per lavoro li ho avuti. Ti devo dire quanto posso aver dormito?
    Che dire… fregare ci fregano sempre con quegli occhi super (altro che il gatto di Sherk!).
    Grazie di aver partecipato al cocco! http://wp.me/p482FN-l1

  4. D ha detto:

    You’re so cool! I do not believe I have read a
    single thing like this before. So nice to discover another person with genuine thoughts on this subject.
    Really.. thanks for starting this up. This website is something
    that is required on the internet, someone with some originality!

  5. MammaInOriente ha detto:

    Quando ho letto che ti erano mancati i bimbi ho spalancato gli occhi! Sarà che non ricordo nemmeno l’ultima volta che io e mio marito abbiamo passato un po’ di tempo soli… Però in fondo è vero che il nostro pensiero di mamma non può non andare a loro. Trovo che i papà siano molto più bravi di noi in questo.

    • Fioly ha detto:

      ah ah sì è vero. in realtà quelle due volte che è capitato di lasciarli per un paio di giorni il mio compagno è partito molto peggio di me, ma poi si è ripreso in un battibaleno 😉

  6. gab ha detto:

    provato solo la versione family…prima o poi riusciremo a scappare in 2 per farci venire la nostalgia di lei e immaginare come sarebbe stato con lei.
    Bello il nuovo blog 😉

Rispondi a Fioly Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share
UA-31736997-1