Giochiamoci il Jolly: Blog di Fioly Bocca

Il profumo delle mie vacanze

On: 13 Gennaio 2014
In: la mia vita e io
Views: 2611
 Like
bimbi che aprono i pacchiGiorni ovattati. Caldi e tenerelli, come carezze buone, come i cioccolatini con il ripieno scioglievole.

 

luci
Luci soffuse, quando la nebbia fuori ammortizza i suoni e addomestica la vista a colori più miti e dentro casa le lucine di natale si rincorrono con una faccia da luna park.

 

con gli amicicon gli amicicon gli amiciAprire casa agli amici, dividere giochi e capricci, nuove scoperte e salti sul letto.
Vedersi poco, purtroppo, una volta l’anno o poco più, ma sentire ogni volta il gusto dolce del trovarsi. Come quello del latte e biscotti mangiati a colazione, tutti insieme intorno al tavolo in cucina.
 compleannocompleannovac8
Soffiare le candeline sulla torta. Sono due, così con le dita, un indice e un medio dritti su un pugnetto burroso. Due anni e decine di ricci, quelli che piacciono tanto alla mamma, che mi passa sempre le dita tra i capelli, che me li copre di baci anche se sto diventando grande adesso, un ometto. Si capisce, ho già compiuto due anni.

 

draghettobimbo sui pattini
Aprire i regali, tanti. Forse troppi, pensando a quanti nel mondo hanno molto meno di quel che serve. Ma godersi il rumore che fa la carta quando la strappi, lo sfrigolio di quei pacchetti lucidi che scivolano via e svelano una sorpresa.
Trovarci dentro un paio di pattini o un libro.
Ma il momento più bello è quello in cui soppesi il pacco e tiri a indovinare. Una frazione di secondo o poco più, perché poi vince la curiosità e svapora il mistero.

 

 bimbo che piangecoccolebimbo
A volte scivola fuori un pianto, ma veloce, perché un attimo dopo si è trasformato in coccola, in gioco. Perché questo amore è morbido e non fa male, è l’amore tra una mamma, o un papà, e i suoi bambini e somiglia a una nuvola di zucchero filato. E’ un amore che ti contiene tutto, a volte persino ingombrante, ma che ti tiene al caldo. Come in un nido.

 

Così sono state le mie lunghe vacanze di Natale, lunghe come non lo erano dai tempi della scuola.
E la cosa più bella è che ho capito che adesso il piacere di stare coi miei figli ha superato la fatica. Che non ho più nemmeno bisogno dell'”ora d’aria” solo per me. O almeno, non spesso come un po’ di mesi fa.
E tutti questi giorni insieme sono stati il regalo più bello del Natale.

 

brindisi

 

Il jolly è: fare un brindisi più rilassato perché tanto domani la sveglia non suona, puoi avvolgerti ancora nel piumone, dopo aver sbirciato fuori dalla finestra il buongiorno dell’alba.

 

Share
Tags: , , , , , , ,

5 Responses to Il profumo delle mie vacanze

  1. mammamari ha detto:

    “Il piacere di stare coi miei figli ha superato la fatica”, che meraviglia Fioly,!
    La fatica del divenire genitori si trasforma e smette di offuscare i meravigliosi cangianti colori della relazione con i figli.
    Buon Anno : )

  2. Fioly ha detto:

    grazie. dalla mamma e dai piccolini 🙂

  3. ipadmama ha detto:

    auguri al piccolino di casa…
    bellissime parole come sempre

  4. verdeacqua ha detto:

    belli quei due lì! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share
UA-31736997-1