Giochiamoci il Jolly: Blog di Fioly Bocca

Un appello antistress

On: 13 Dicembre 2013
In: sproloqui
Views: 1093
 Like
keep calm and breathe deepOggi vorrei parlare (e nel dirlo mi sento tanto maestrina in cattedra) di tutte quelle persone che ti vogliono a ogni costo scaricare sugli altri le loro nevrosi, sotto forma di attacchi più o meno diretti e più o meno manifesti.
Avete presente quando da bambino vai dal vicino di armadietto, all’asilo, e gli dici Non ti faccio più amico, ma senza una vera ragione, solo perché la mamma non ti ha comprato le figu? Ecco. Ci sono persone che non hanno superato quella fase lì. Ma non potendo usarte la celebre frase, pur di renderti nervoso almeno al pari loro, ne inventano di molto più improbabili.

Tipo Hai fatto briciole sulla mia scrivania se si tratta di un collega, Hai consegnato il lavoro con sette minuti e nove secondi di ritardo se si tratta del capo, Mi hai tagliato la strada se è lo sconosciuto sul tram, La minestra è scotta se è il fidanzato (ma non ho un fidanzato sifatto e, sopratutto, non cucino. Minestra).
E via discorrendo.
Ora, io dico. Tutti abbiamo momenti no, ma che t’accanisci con il prossimo tuo a fare? Colpa mia se il gatto ti ha vomitato sul cuscino di raso o la tua squadra del cuore ha perso il derby? Incazzandoti con gli altri ti si risolve la giornata? Ti sparisce il problema? Ti si riallinea il transito planetario? No, ditemi. Anche a me capita di essere nervosa e acida con chi mi sta vicino, ma se non altro me ne rendo conto e, nelle situazioni più conclamate, chiedo pure scusa. Invece c’è gente che sembra glielo prescriva il medico: maltratta sette persone a caso dopo i pasti principali e ti passa la colite. Ecchecavolo.
Allora vorrei fare un appello: diamoci tutti una regolata e non favoriamo l’entropia di stress. Soprattutto adesso che arrivano le feste: non dico di essere più buoni, ma quanto meno più sopportabili.
Altrimenti non vi faccio più amici!

Il jolly è : keep calm e poi fai un po’ come ti pare

Share
Tags: , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share
UA-31736997-1