Giochiamoci il Jolly: Blog di Fioly Bocca

E poi perdersi guardando lontano. A Copenaghen

On: 2 Dicembre 2013
In: viaggi
Views: 2846
 Like
copenaghenQuello che mi piace è andare a zonzo per una nuova città. Senza meta né troppe aspettative. Curiosare. Intrufolarsi. Assaggiare.
Come abbiamo fatto a Copenaghen.

copenaghen

 

copenaghen

 

copenaghen
Fermarsi all’angolo di un bar e veder passare la gente. Tuffarsi il mattino in un caffè lungo lunghissimo e nero.
Aprire la cartina e guardare dove siamo, ma giusto così, per dirsi Toh, guarda, quanta strada abbiamo fatto. Per visualizzare noi stessi in un punto preciso sulla mappa del mondo.
copenaghen

 

copenaghen
copenaghen
copenaghen
copenaghen

Ripartire, pestare su vecchi pavimenti di piazze lì da sempre, (o certo molto prima di noi), sbirciare la gente: come si affaccia sulla finestra e come si sposa, per esempio. Ripartire, scegliere al mercato la frutta migliore, con cura – fare le cose che di solito non si ha tempo di fare.

Scoprire la camera di hotel prenotata con Internet, cercare nella stanza le tracce microscopiche di chi è passato prima: una macchia piccola sul pavimento, una riga sul legno della scrivania.

copenaghen
copenaghen
copenaghen
copenaghen

copenaghen
Adottare le abitudini del luogo: a Copenaghen, pedalare. Mettersi in posa per fare le foto, sorridere all’obiettivo fingendo di non guardare l’obiettivo. Fare una faccia intelligente, che non mostri le rughe, cercare un artificio per sembrare naturale.

Il jolly è: assaggiare tutto quello che si può

Share
Tags: , , , , , ,

8 Responses to E poi perdersi guardando lontano. A Copenaghen

  1. Francesca ha detto:

    Ma che bello il tuo blog! Eccomi qui a lasciarti il mio primo commento a un post che mi ha piacevolmente sorpresa: sono tornata da Copenaghen da nemmeno due mesi!

    🙂

    Alla prossima,
    Francesca

  2. mamma mia…grazie, mi hai fatto tornare per quelle strade che non vedo da 3 anni ormai…una città dove DEVO tornare. Un post reso ancora più bello dal fatto che anche tu, come me, noti piccoli particolari importanti quanto palazzi e grattacieli…non ne dubitavo 🙂 secondo me la stagione migliore per Copenaghen è dicembre o giugno, spirito natalizio o giornate eterne “estive” (per modo di dire, visto il clima!). Bellissimo.Bellissimi voi

  3. Anonimo ha detto:

    come sempre conoscendovi profondamente e iniziando a conoscere i vostri figli,sono sempre più felice! parole di un badola di quasi 47anni che però si arrossano ancora gli occhi sulle belle storie,sulle favole,sui battibecchi,su quello che verrà!la vostra compagnia per me è come la scatola di spinaci di braccio di ferro! energia pura! (mi spiace non cantarvelo a casa vostra…ma sabato bagna cauda!

    • Fioly ha detto:

      Badola? mio caro, non dire così di uno dei nostri migliori amici!
      sei una persona molto speciale, questa è la realtà… le emozioni che vivi le comunichi e questa è una cosa bellissima!

      dai, che sabato si fa festa!
      grazie 🙂

  4. simona - ilpampano ha detto:

    Wow che foto meravigliose, viene subito voglia di partire! e in quella foto scompigliata dal vento sei davvero meglio di una modella!
    buona giornata!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share
UA-31736997-1