Giochiamoci il Jolly: Blog di Fioly Bocca

Stirare zen

On: 14 Novembre 2013
In: ospiti
Views: 3824
 Like
_bbodo_philips perfectcareHo sempre pensato che la vita è troppo breve per stirare. 

Fino a quando sono diventata mamma. Cioè no, lo penso ancora, anzi a maggior ragione visto che il tempo si è irreparabilmente ridotto. Però adesso ci sono circostanze in cui non posso farne a meno. Certe cose dei bimbi che non possono andare all’asilo tipo spaventapasseri, certe camicie di Federico. Per fortuna quella santa donna di mia suocera spesso mi salva dall’impiccio, caricandosi di onere e panni appena usciti dalla lavatrice.

Però capita quella volta che devo andare a un matrimonio, tipo, e tiro fuori dagli antri fuori mano del mio ripostiglio armadio quella stola che ho usato l’ultima volta alle nozze di platino della mia prozia. Irrimediabilmente trasformatasi in uno straccio da pavimenti.
È pensando proprio a quelle circostanze che, quando mi è stato proposto di provare il nuovo ferro da stiro della Philips ho detto sì: trattasi del nuovo Philips PerfectCare.
E dopo averlo provato ho quasi (ho detto quasi) riveduto le mie posizioni sul tema. Perché scivola così bene sui tessuti e tira via le stropicciature incallite con tale facilità che ho quasi pensato di trasformarla in una pratica zen.
Una pratica alternativa di meditazione, insomma: la tua vita ha preso una brutta piega? Stirala via con PerfectCare. 
_bbodo_philips perfectcareNiente, in pratica fa tutto lui: non devi regolare nulla. Si autoregola in base ai tessuti: magia! Inoltre è leggero, non sgocciola e non brucia gli abiti.
(Questo mi ricorda che devo aver detto addio al ferro da stiro da ragazza, quando, con un colpo maldestro, avevo lasciato una bella impronta vischiosa sul vestitino nuovo nuovo).
_bbodo_philips perfectcare_bbodo_philips perfectcareCosì, per fare questa prova, ho fatto felice suocera e moroso, perché per una volta mi son divertita stirando. Basta che non ci prendano il vizio! Continuerò a acquistare indumenti rigorosamente anti stropiccio.
Ma quando proprio non potrò fare a meno di stirare, lo farò con un ferro nuovo nuovo. E pure figo.

 

Il jolly è: per fare cose noiose, trovare modi e strumenti piacevoli. Grazie Philips.
_bbodo_philips perfectcare
Share
Tags: , , , , , , ,

9 Responses to Stirare zen

  1. mammamari ha detto:

    Mitica Fioly, la vita è troppo breve per non rivestire anche questo ruolo ; )
    Sperimentare, provare, scegliere…
    Presto racconterò anche la mia sull’arte di stirare. Intanto un abbraccio casalingo.

  2. Paola ha detto:

    Stai bleffando, si vede chiaramente che il ferro da stiro indossa ancora l’etichetta…
    (ma se fosse tutto vero forse potrei farci un pensierino e decidere di iniziare a stirare – odio perdere tutto quel tempo – invece di limitarmi a piegare tutto benissimo, tipo maestro d’origami)
    😉

    • Fioly ha detto:

      No, no l’etichetta è come sempre un chiaro segno della mia disorganizzazione: non avevo forbici a portata di mano e diversamente non vien via. MA non dava fastidio 😉
      E’ tutto vero, provare per credere!

  3. antonellavi ha detto:

    Odio stirare….penso che amerei farlo solo se inventassero un ferro che va da sè nel vero senso della parola 🙂 mentre io starei seduta sul divano a leggere un buon libro o l’ultimo post di Fioly 😉

  4. Ale ha detto:

    Ma nemmeno loo zen mi può convincere che è bello stirare…però dai, effettivamente se è un buon ferro, un sorrisino ogni tanto tra una camicia e l’altra si può anche fare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share
UA-31736997-1