Giochiamoci il Jolly: Blog di Fioly Bocca

Allora sapevamo tutto

On: 10 Ottobre 2013
In: lettera
Views: 1045
 1
donna in un pratoHo una storia da raccontare, se vuoi ascoltarmi.
Dice di te e di me, prima di ieri, prima del tempo e del gheriglio di noce.
Ce ne stavamo stretti e in pace, forse sovrapposti e senza nessun bisogno.  Ce ne stavamo zitti, perché le parole non erano state ancora inventate.

Eravamo umidi come baci di saliva, piccoli che non si può credere a raccontarlo adesso, che vestiamo questi corpi ingombranti.
Allora sapevamo tutto. Il colore delle notti di estate in Patagonia, l’età delle piante grasse e i segreti rincantucciati nella corteccia di tutte le sequoie.

Allora sapevo tutto e non dovevo chiederti dove vai quando piove. Quando lasci qui le tue mani e sei da un’altra parte, in un attimo breve come la fiamma della candela che s’inarca e si spegne.
Prima di ieri eravamo qualcosa che somiglia a un volo.
E di tutta quella luce conserviamo -ora e sempre- la tenerezza.

Il jolly è: tornare indietro. Ovvero guardare avanti

Share
Tags: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share
UA-31736997-1