Giochiamoci il Jolly: Blog di Fioly Bocca

Sei stata per me

On: 22 Settembre 2013
In: lettera
Views: 3051
 Like
Il primo giorno di autunno sei andata via, silenziosa come una foglia che si è stancata di stare appesa a un ramo. Finita l’ultima estate tra i tuoi monti, hai trovato la strada per lasciare questa vita.
Sei stata quercia e sollievo. Radice e medicina. Sei stata madre coraggio, anche quando tre dei tuoi figli ti hanno preceduta in questo viaggio. Sei stata la dolcezza di quando ero bambina e mi chiamavi pittro o ciciólo, e preparavi sulla stufa a fuoco lento la polenta più buona che mangerò mai.

Sei stata il braccio che non smetteva di salutarci anche dopo che l’auto svoltava dietro la curva, quando, finita l’estate passata insieme, ce ne tornavamo a casa.
Sei stata lacrime e consolazione, fatica e temperanza, gambe salde e rosari recitati la notte. Un pezzo grande e bello di questa mia vita.

Ciao nonna, con te se ne va l’ultima colonna portante della mia famiglia. Ma una colonna che si sgretola diventa polvere, libera finalmente di farsi portare dal vento.
Ciao nonna, sono il braccio che continua a salutare da qua, anche adesso che non ti vedo più, oltre la curva.
(Dai un bacio alla mamma da parte mia)

Share
Tags: , ,
Previous post:
Next Post:

20 Responses to Sei stata per me

  1. MammaInOriente ha detto:

    Anch’io qualche giorno fa ho perso quello che consideravo mio nonno, anche se lo era di mio marito in realtà. I miei veri nonni o non li ho conosciuti o sono morti quando ancora non potevo capirne il valore. Per questo ero così tanto attaccata a lui. E’ stato difficile essere a migliaia di km di distanza e non poterlo accompagnare nel suo ultimo viaggio. Ho potuto solo scrivere di lui per celebrarlo e sono sicura che lui ne è stato felice. Bellissime le tue parole…

    • Fioly ha detto:

      immagino che sia stato difficile. e pensa che nemmeno io sono riuscita a partecipare al funerale: anche se i chilometri erano soltanto poco più di 300, io ero appena uscita dall’ospedale per una polmonite. ti capisco. le nostre parole sono certamente arrivate loro.
      un abbraccio grande

  2. moonlitgirl ha detto:

    Ho appena perso mio nonno….e questo post non può che commuovermi….
    Un abbraccio forte

  3. keypaxx ha detto:

    Una donna speciale che ha lasciato traccia di sè profonda.
    Un abbraccio.

  4. mammamari ha detto:

    Ti abbraccio dolcemente, in me era rimasta l’immagine che ci avevi scritto della “stanza silenziosa della bisnonna troppo stanca”. Adesso diventa libera di farsi portare dal vento per ricongiungersi a sua figlia… e voi che conservate nel cuore quello che vi ha donato.

  5. Raffaella ha detto:

    Mi dispiace tanto per questo dolore.
    Ti abbraccio.
    Raffaella

  6. verdeacqua ha detto:

    un abbraccio anche da parte mia….

  7. laura ha detto:

    Mi hai fatto piangere di nuovo. Ma ti dico grazie… bellissime come sempre le tue parole! Un abbraccio forte forte.. ci sentiamo presto!

  8. mammachemozione ha detto:

    Sono arrivate sin qui la forza e la rarità delle tue radici, due donne speciali.
    Una carezza

  9. Sandra ha detto:

    Brutta ma inevitabile storia perdere le nonne. E da quanto vedo l’ha perduta dopo la mamma, doppio abbraccio per te Fioly, son tutte lì le nonne in cielo di una pasta che sarà retorica ma davvero non ne fan più!

  10. Alice ha detto:

    Un abbraccio Fioly.

Rispondi a Fioly Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share
UA-31736997-1