Giochiamoci il Jolly: Blog di Fioly Bocca

Gli ingredienti di un sogno ancora da costruire

On: 4 Marzo 2013
In: la mia vita e io, scienza&fantascienza
Views: 3963
 Like
fotografie e libriGrazie. Tanto per cominciare.
Perché di sogni ne ho realizzati un bel po’. Nulla di trascendentale, semplicemente ciò che mi serve per vivere felice: una famiglia, una casa in campagna, un lavoro (finché dura). Vagoni di amore che mi portano in giro serena, con un sorriso buono stampato addosso.

Così grazie. E non è una captatio benevolentiæ nei confronti dell’universo o di Chi ne fa le veci, ma proprio le prime sei lettere che mi germogliano spontanee tra i pensieri quando penso a ciò che ho e a ciò che vorrei.
Mi piacerebbe: fermare tutto così com’è. Ma, pare di aver capito che non si può fare. Allora guardiamo cosa viene dopo.

Dicevo, ho molto di ciò che chiedo. Ma siccome fa peccato chi non ha almeno un sogno nel cassetto,  io ne colleziono pezzetti e sto studiando caparbiamente la notte per farli quadrare. Per avere una visione d’insieme che mi porti da qualche parte.

Ecco gli indizi, chissà che qualcuno dall’altra parte di questo muro di parole confuse non possa darmi una mano (e comunque chiedere è lecito. Non per niente questo post partecipa al contest I have a Dream di W&W: più che nei premi spero tanto nelle idee delle belle e interessanti donne che chiacchierano e progettano e crescono là dentro).
Dunque, in ordine più o meno sparso vorrei:

  • dare una svolta alla mia vita professionale
  • guadagnare scrivendo (il giusto, eh. Perché scrivere e basta lo faccio da quando ho imparato a tenere una penna in mano.Tanto tempo, perciò)
  • vedere il mondo. Va bene a pezzi, in briciole, a mono dosi e cominciando da dove capita. Purché sia dal vero, no cartoline, dépliant o internèt.
  • sviluppare creatività e buone idee.  Da sola o in compagnia. Sentirmi costruttiva.
  • passare tempo coi miei bimbi. Perché crescerli al meglio è il progetto più interessante che la vita mi abbia affidato (e inoltre, in tempi di precarietà imperante, trattasi di incarico a tempo indeterminato).
  • aiutare gli altri. Non perché sono buona ma perché ho bisogno di sentirmi utile. E dare una mano al vicino di scrivania a cercare la biro sotto pile di fogli all’occorrenza, non è proprio il genere di aiuto che intendo.
Insomma provate voi a shakerare gli ingredienti e vedere cosa ne viene fuori. Io non ho ancora scoperto come dosare gli ingredienti per far funzionare la ricetta. Non conosco tempi di attesa e di cottura,  non so quali attrezzi utilizzare. Soprattutto, sul mio ricettario manca la foto del prodotto finito.
Ma ci sto lavorando. Anche con l’intervento provvidenziale di Mathilda Stillday e alcune speciali amiche sue (che stanno diventando anche amiche mie) che mi stanno aiutando a tener presente che sognare non costa nulla. Non solo: è facile che al risveglio il tuo desiderio ti accolga luminoso e più reale della coperta che ti scalda i piedi .

Che dite,  vogliamo darcela la possibilità di lasciarci sorprendere dalla forza delle nostre intuizioni? Io non ci vedo effetti collaterali.
E aspetto ansiosa suggerimenti.

Il jolly è : prendere bene le misure e poi ricamarci su. Non lesinare con gli orpelli e fantasticarci finché ci va.
E poi crederci. E poi crederci. E poi crederci
foto dell'india
banner_it
Share
Tags: , , , , , , , , , ,

17 Responses to Gli ingredienti di un sogno ancora da costruire

  1. […] felice e la timidezza di sua figlia Caia Coconi la giusta distanza tra mamma e figli Bbodò gli ingredienti di un sogno Mathilda Stillday legge di attrazione, non basta volere le cose bisogna […]

  2. Marzia ha detto:

    I tuoi desideri coincidono con i miei direi al 100%! Da Mathilda Stillday ho conosciuto la legge di attrazione e sto finendo di leggere il mio primo libro sull’argomento. Mai come in questo momento ne ho sentito il bisogno anche se sono ancora molto in basso nella mia scala emozionale. Vorrei avere più energie da dedicare a rimodellare la mia realtà ma mi rendo conto che senza un radicale cambiamento di prospettiva non decollerò mai al di sopra delle mie paure quotidiane. Se non ora quando? Giusto?
    Grazie per questa iniezione di positività, ne avevo tanto bisogno oggi!

    • Fioly ha detto:

      lezione di positività? magari, diciamo che sto andando a tentoni a partire dai bisogni.
      però sì, un’infarinatura di questa LOA sta facendo un gran bene a tutti, se non altro ti sprona a credere nelle potenzialità della mente e dei desideri. secondo me abbiamo imboccato la giusta strada, impegnamoci per riuscire a farla fruttare al massimo!

  3. elo ha detto:

    ….allora i nostri sogni corrono su binari paralleli

  4. Fabio ha detto:

    Bell’articolo, i punti che hai sviluppato sono gli stessi che vorrei perseguire io (a parte guadagnare con la scrittura…e – solo per il momento – stare con i miei bimbi)!
    Sto cercando di dare una svolta alla mia vita, spero di avere la forza di riuscirci. Non sono da solo in questo viaggio, per fortuna, e voglio cercare di raccontare questo percorso in un blog (ilfabiochecambia.wordpress.com).
    Grazie per ciò che hai scritto, sono per me parole di speranza. Tu parli di prendere bene le misure, se hai un consiglio o qualche suggerimento da condividere fammi sapere 😉
    Un abbraccio,
    Fabio

    • Fioly ha detto:

      ciao Fabio, benvenuto da queste parti. purtroppo non ho molti consigli, anzi, perlopiù li vado cercando. ma visto che la condivisione è sempre fonte di nuovi spunti… speriamo che questa somma di punti di vista porti a qualche illuminazione.
      in bocca al lupo!

  5. Marta ha detto:

    Ciao! Ti leggo da poco e mi piace quello che scrivi … in particolar modo la tua lista dei “vorrei”. Spero che i tuoi si realizzino! Io ci sto lavorando sù!

  6. mammachemozione ha detto:

    Senti un po’… Mi spieghi come è che io e te viste da fuori sembriamo così diverse, alfa e omega, mentre da vicino abbiamo parecchie cose in comune?
    Mi ci ritrovo, non in tutto, ma in molto, soprattutto nella Ricerca. Che è solo questione di aspettare con orecchie e mente ben aperte, la nostra strada arriverà.
    Un abbraccio

    • Fioly ha detto:

      ma davvero, e pensa che se non fosse per i blog forse no lo avremmo mai scoperto!
      (ho tirato fuori il block notes che mi hai regalato e forse ho deciso come usarlo…)
      la nostra strada ci sta cercando, di sicuro!
      un abbraccio

  7. raffaella ha detto:

    Guarda Fioly se trovi la ricetta giusta dimmela, perchè i tuoi ingredienti sono gli stessi miei. Te l’ho detto sempre. Magari il piatto lo possiamo preparare insieme!
    Raffaella

  8. Direi che ormai siamo tutte un po’ amiche, grazie a Silvia. Lei ci aiuta a credere, ci fa vedere la strada, ciascuna di noi un po’ alla volta, ci crede, ci crede, ci crede :D! Insieme però è anche più bello.
    Felice giornata :D!

    • Fioly ha detto:

      insieme è infinitamente più bello. e anche se detta così sembriamo un po’ una setta chìssene… sono sicura che ci daremo l’un l’altra spunti grandiosi! felice giornata e grazie per essere passata di qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share
UA-31736997-1