Giochiamoci il Jolly: Blog di Fioly Bocca

Heidi, la neve, il mal di testa

On: 18 Febbraio 2013
In: la mia vita e io
Views: 3011
 Like

bimbi e neve alla finestraTutto è cominciato domenica scorsa con un’emicrania che non ricordavo dall’epoca delle ciucche stellari durante le vacanzae in Spagna. Quelle che capitano dentro una sera di sangria e te le smaltisci in una tre giorni di acqua naturale.
A dire il vero è cominciato un poco prima, con un’influenza trascurata (in perfetto Fioly-style, direbbe mio padre). Comunque ho pensato di impazzire, domenica, nel lasso di tempo in cui l’antidolorifico ha fatto effetto, io che mi vanto da sempre di non sapere nemmeno cosa siano, gli antidolorifici. Ecco qui la punizione.

Influenza e sinusite acuta, si resta a casa in mutua.
Peccato che lunedì c’è stata la nevicata dell’anno, con queste conseguenze: Federico, che ha l’appalto per la neve, si è smaterializzato in mezzo ai fiocchi, giorno e notte in giro con trattore e pala. Mio padre non ha potuto raggiungermi, causa strade inagibili.
Non ho potuto arrancare fino allo studio medico fino a martedì sera. Asilo e scuole chiuse causa neve.
Avete capito, no, in cosa si è trasformata la mia degenza casalinga?

 

Ma non basta. A Eliandro è tornata la febbre, a Lemuele una tosse di quelle che non fanno dormire la notte. Inoltre, mia suocera, che vive di fronte a me e arriva in soccorso in ogni situazione di disagio, si è ammalata pure lei. Per carità, è una nonna e inoltre ha un nerbo d’acciaio, per cui ci ha aiutato lo stesso, come sempre. Ma non mi sono sentita di fingere uno svenimento della durata di 3 giorni e abbandonare i bambini da lei.

Così ecco, Heidi che guarda la neve dai vetri della finestra e intanto sbatte la testa contro il muro. I bambini urlano e se ne inventano una al minuto, perchè tanto loro sono attivi pure con la febbre. Le caprette ti fanno ciao, o così ti pare, perchè i due neuroni che ti erano rimasti a disposizione sono rimasti invischiati in una coltre di muco che ha occupato anche gli interstizi cerebrali.

 

Tra un aerosol e l’altro, uno sciroppo ai bimbi e una pastiglia per l’emicrania, mi è sembrato davvero di stare in un rifugio ad alta quota in attesa di soccorsi alpini.
Perchè sì, eri triste laggiù in città, ma anche qui senza termometro e supposte come amici fidati si starebbe decisamente meglio. Manco Nebbia è venuto a trovarci, temendo la quarantena.

Comunque mi resterà un’altra immagine, di questa settimana ai confini della medicina: Lemuele che mi vede sul divano con la testa sotto la coperta per evitare la luce, che mi si avvinghia addosso e mi ripete “[Come] va, mamma? adesso pascia tutto…” e Eliandro che mi zompetta intorno schioccandomi baci sulle guance.
Mi resterà questa sensazione di nido, di due nanetti che mi si stringono contro e che hanno bisogno di me quasi quanto io ne ho di loro.

Il jolly è: non perdere di vista il bello e l’ironia. E non tascurare i raffreddori

(Acci-picchia, qui c’è un mondo fantastico…  però forse è la febbre che sale e le ultime 4 tachipirina 1000 ingerite con latte e rum)

 

Share
Tags: , , , , , , ,

16 Responses to Heidi, la neve, il mal di testa

  1. Danila ha detto:

    chè dici Fioly, provo anche io con latte e rum?(con la tachipirina 250 è fattibile lo stesso??) ora siamo preda di non si sà bene cosa!!
    🙁

    • Fioly ha detto:

      ma no, ancora raffreddore? tu, il pupo, il papà o tutti e 3? comunque, secondo me, l’ingrediente essenziale è il rum!;)

      • Danila ha detto:

        non sò se si tratti di raffreddore…credo più a qualche ‘fattura’!! febbre+esantemi vari (al momento toccano il pupo!) non ti nego che anche a me, un pò d’orticaria mi stà venendo!!!
        comunque il papà ha già messo le mani avanti e per sabato, la sua partecipazione straordinaria dovrebbe essere garantita!! uff
        (dunque me lo consigli il rum, al posto dell’olio nella..tachi250?? 😉 )

        • Fioly ha detto:

          ma io voglio anche voi, sabato! tengo le dita incrociate. ti farò trovare materiale per soddisfare ogni vostro desiderio farmaceutico e alcolico! 😉 bacione a Sam!

  2. simona ha detto:

    Che dire, non ti ho invidiato per niente… tranne per i piccoli che ti coccolano!!! la mia quando ho le cefalee fotoniche mi salta sulla pancia!!! 0__o

  3. Marzia ha detto:

    Con tachipirina e rum eccome se il mondo diventa fantastico! 😉
    Coraggio, non trascurare più alcun malanno e goditi il nido sovraffollato di coccole.

    • Fioly ha detto:

      vero? anche una dose massiccia di rum da solo, alle volte, aiuta!
      “purtroppo” sono tornata al lavoro e non vedo l’ora di arrivare a casa la sera per tuffarmi nel nido 🙂

  4. mammamari ha detto:

    Fantastici i tuoi post con colonna sonora, da Guccini sino alle sigle dei cartoni.
    Buona guarigione a tutti voi! Poi ne vogliamo parlare dei sensi di colpa che si provano quando una mamma e i suoi bimbi si ammalano? eh si, io mi ritrovo spesso a fare i conti pure con quello

    • Fioly ha detto:

      i sensi di colpa purtroppo sono la specialità delle mamme, nel 99% dei casi andrebbero debellati peggio dei virus 😉
      ora per fortuna stiamo tutti meglio, grazie davvero e un abbraccio!

  5. annie ha detto:

    cara FYOLI…. mal grado tutto questo,penso che come sempre te ne sei tirata fuori bene ,come sempre?!!!AUGURONI DI BUONA GUARIGIONE!

  6. Mamma Piky ha detto:

    Se ti consola, la situazione e’ pessima anche in pianura e la Tachipirina 1000 qui non fa effetto!!! Tanta solidarietà!!!

Rispondi a Fioly Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share
UA-31736997-1